Attività

I servizi offerti dalla nostra Associazione:

  • Soccorso Emergenza/Urgenza – Sistema emergenza territoriale 118;
  • Trasporto sanitario;
  • Trasporti sociali;
  • Assistenza a Manifestazioni;
  • Corsi di primo Soccorso per la cittadinanza, anche per certificazioni 81/08;
  • Nozioni di primo Soccorso nelle scuole;
  • Organizzazione manifestazioni per raccolta fondi;.

Servizi Sanitari

Poter effettuare i diversi servizi giornalieri non è impresa facile; eppure, anche se a fatica, si riesce. Quali sono i problemi principali? Si è riscontrato che nella fascia oraria che va dalle ore 8 alle 10 c’è un alto tasso di concentrazione di trasporti sociali e sanitari; i principali centri di riabilitazione sociale aprono in questi orari. Inoltre i mezzi associativi dedicati a questo settore sono due mezzi disabili, due taxi sanitari e una ambulanza, veicoli che in base al regolamento associativo non possono essere guidati indistintamente da tutti i volontari.
Esiste poi nella comunità l’idea di chiamare il giorno prima convinti di avere garantito il servizio. Ricordiamo che i servizi sono organizzati il giorno antecedente ad incastro con quelli ricorrenti, e i volontari che li effettuano non sono militi come quelli impiegati in emergenza, ma sono chiamati anch’essi di volta in volta secondo le esigenze, e non sempre possono essere disponibili. E’ bene chiamare il centralino della Croce Verde appena si hanno delle date certe. L’invito a persone che hanno del tempo libero e risultano idonee a entrare in questo settore dell’Associazione è sempre aperto.
Mettiamo inoltre a conoscenza la popolazione che la prenotazione per trasporti in ambulanza o con mezzo disabile si sta trasformando in via telematica in un rapporto diretto tra il medico curante e la centrale operativa 118 di Ascoli Piceno, la quale contatterà la pubblica assistenza più vicina al paziente. Quindi se sussistono le condizioni per un trasporto a carico del sistema sanitario, il familiare del paziente o il paziente stesso non è più tenuto a contattare la Croce Verde, sarà il Medico curante o di reparto che con la richiesta inizierà la pratica. Nel frattempo vige ancora il vecchio metodo.

Un Soccorritore per l’Associazione è come un’oncia d’oro.

Essere un buon soccorritore significa essere un esperto volontario che si aggiorna periodicamente e ha temprato la sua esperienza con diverse uscite, assimilando umiltà e un giusto comportamento da adottare nelle diverse situazioni.
La perdita di un volontario con queste caratteristiche è pesante per l’Associazione, ecco perché si rinnova l’invito alle persone che hanno del tempo libero settimanale a iscriversi al Corso di Primo Soccorso per poi provare a praticare il soccorso. Ricordiamo che questo servizio sanitario viene svolto dalle Pubbliche fino a quando il Servizo Nazionale non ne ha uno Proprio. Se non ci fosse la nostra Croce Verde, quanto tempo occorrerebbe aspettare affinchè arrivi un’ambulanza da una sede vicina che a sua volta lascia il proprio territorio scoperto? Pensiamo solo che in un anno effettuiamo circa 900 emergenze sanitarie, non sono poche!!! 900 persone che avrebbero dovuto aspettare 30 minuti in più, e 900 volte in cui altri comuni sarebbero rimasti scoperti del proprio mezzo.

Altidona – Campofilone – Lapedona – Pedaso